Il sonno

Il sonno

21 Maggio 2022 Benessere Stile di Vita 0

di Filippo Scarin

10 PASSI VERSO IL SONNO CHE RIGENERA

Come sdarà sicuramente capitato a molte persone della mia età (sono del 1961), anch’io da giovane ero convinto che il sonno fosse inutile, quasi una “perdita di tempo”. Lavoravo di giorno, mi divertivo di notte e iniziavo il giorno successivo con ben poche ore di sonno, insufficienti a rigenerare e dare l’energia necessaria per affrontarlo.

Del resto in gioventù la resistenza fisica è scontata così come la convinzione di essere quasi immortali, senza pensare minimamente che dormire poco poteva essere dannoso per la salute.

Il “poco sonno” non riesce e non può attivare appieno le funzioni del corpo che si devono e si possono rigenerare solo durante le ore notturne. Pensavo che non ci fosse alcuna differenza tra giorno e notte e che il corpo funzionasse nello stesso modo.

Ero giovane, inesperto e incosciente!

Senza educazione al benessere in età giovanile, da adulti è difficile mettersi in discussione, apprendere e aggiungere nuove regole più salutari. E’ anche molto probabile continuare a vivere senza equilibrio, partendo dal modo di alimentarsi, al modo di fare sport o a quello di vivere la socialità.

Arrivato a 40 anni, mi sono reso conto che qualcosa stava cambiando. Accusavo più affaticamento e di conseguenza ho iniziato a cercare risposte per capire cosa potevo fare per mantenere la mia energia e supportare il benessere del corpo.

Da quel momento smisi di fare spallucce alla salute e iniziai a “fare la mia parte”.

Conosco persone che pur sentendo il cambiamento dei 40 anni, non lo accettano, non lo ascoltano e restano legati alle abitudini giovanili o comunque a uno stile di vita disordinato e davvero poco attento al benessere.

Il benessere è una scelta, non è innato, non è automatico, non si prescrive né si prende come una medicina, ma si conquista soprattutto culturalmente e attraverso la pratica quotidiana di azioni semplici, sensate e virtuose, passo dopo passo verso la consapevolezza.

È l’individuo che fa la differenza nel prendersi cura del proprio benessere, perché a differenza del malessere, non può essere delegato ad altri.

La salute non è scontata e accorgersi che esiste e che ha un valore enorme solo dopo averla persa o nel temere di perderla, è segno di scarsa consapevolezza.

Il sonno è uno degli elementi fondamentali per il nostro benessere e sta in mezzo tra il giorno precedente e quello successivo. Usare soluzioni “alternative” per indurlo artificialmente, anche se apparentemente comodo e risolutivo, può accentuare il disagio dell’insonnia e innescare criticità che aumentano le difficoltà nel ripristinare il giusto equilibrio.

Ecco perché ho deciso di elencare 10 passi virtuosi per aiutare il sonno naturale e rigenerante, che possono fare la differenza nella tua vita.

Non c’è nulla di difficile ma è indubbio che per renderli efficaci, dovrai anche mettere in discussione le abitudini che hanno contribuito a modificare l’equilibrio del ritmo sonno/veglia al punto di compromettere anche la qualità della vita durante il giorno.

Con un allenamento di 10 giorni seguendo i 10 consigli, avrai benefici certi e soprattutto scoprirai quanto tu stesso puoi essere efficace sul tuo benessere.

Il sonno non serve solo a ricaricare il corpo di energia, ma anche ad aumentare la capacità di memorizzare nuove informazioni, accelerare la guarigione, stimolare la creatività, aiutare la resa mentale nello studio e nello sport, aiutare a dimagrire, a prevenire stress e depressione.

Non sono poche cose, vero?

Nel mio prossimo articolo del 1 Giugno troverai l’elenco dei 10 passi e successivamente troverai gli approfondimenti di ognuno di loro.

Se la qualità del tuo sonno è insoddisfacente, non perdere i prossimi articoli.

Filippo Scarin


Ti è piaciuto l’articolo? Per favore torna su Facebook , metti MI PIACE e condividilo con gli amici del tuo canale. Grazie per l’aiuto nella diffusione dei nostri articoli.

    Per restare in contatto con Blabo lascia qui la tua mail.

    Immagini

    Le immagini pubblicate sono tutte tratte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro). Qualora i soggetti interessati o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo con un email, e provvederemo prontamente o appena possibile alla rimozione dei testi e delle immagini utilizzate.

     

    error: Content is protected !! Spiacenti, il contenuto è protetto da Copyright!